Insieme vicini nella lontananza: azioni di cittadinanza attiva per contrastare la crisi

L’associazione Generazione Ponte, in collaborazione con Associazione Islamica delle Alpi e Nesta Italia, ha vinto  il bando “Insieme andrà tutto bene” promosso dalla Compagnia di San Paolo con la proposta progettuale “Insieme vicini nella lontananza”.

Il progetto nasce per far fronte alle conseguenze delle misure di contenimento del COVID19, che si rivelano di giorno in giorno ancor più dure per le fasce sociali più deboli. Assenza di reddito e di fissa dimora, difficoltà nell’accedere alle risorse alimentari, insieme alla mancanza di strumenti adeguati per svolgere l’apprendimento a distanza, sono alcune delle problematiche a cui si rivolgono le azioni del progetto.

A partire da lunedì, grazie all’adesione della Città di Torino e del  Gruppo informale Giovaninrete.it della Città di San Mauro Torinese, i volontari potranno circolare in città per raggiungere i soggetti beneficiari delle azioni previste: rifugiati, famiglie con background migratorio, madri in difficoltà e studenti.

Il momento di crisi che stiamo vivendo ci permette sì di innovare trovando soluzioni inedite alle sfide più complesse, ma ci chiede soprattutto azioni concrete e immediate. Come Nesta Italia sosteniamo questo progetto con la volontà di contribuire, attraverso la sua narrazione, a rafforzare uno spirito di collaborazione e stimolare la replicazione di iniziative di cittadinanza attiva.

Continuate a seguirci per gli aggiornamenti sul progetto.