Novità sul progetto S+T+ARTS in Piemonte

Lunedì 30 Novembre si è conclusa ufficialmente l’open call “City of the future”, promossa all’interno del progetto S+T+ARTS con il sostegno di Fondazione Compagnia di San Paolo e della Commissione Europea.

Abbiamo ricevuto numerose candidature dall’Italia e non solo: Inghilterra, Portogallo, Francia, Spagna, Germania sono alcuni dei Paesi degli artisti, dei  collettivi e dei creativi che hanno risposto all’iniziativa. A loro va il nostro ringraziamento per aver accettato questa sfida ambiziosa e complessa.

Visual e installation art, arti performative e musica, community based e participatory art: sono alcuni dei linguaggi utilizzati nei concept proposti e che intendono collaborare con  quelli della blockchain, dell’intelligenza artificiale, della robotica e dei data sets, per citare alcuni degli strumenti messi a disposizione dai partner tecnologici.

Il numero e la qualità delle candidature ricevute sono per noi un traguardo molto importante, che abbiamo raggiunto grazie al supporto dei partner culturali, tecnologici e scientifici che hanno aderito al progetto, così come quello delle organizzazioni che promuovono il progetto S+T+ARTS in Europa.

I prossimi step

Nel corso di Dicembre i progetti selezionati verranno esaminati dalle aziende e dai centri di ricerca, che assegneranno un voto di fattibilità ai progetti che hanno risposto alle rispettive challenges. Dopo sarà il turno della giuria, con cui raggiungeremo la selezione dei tre vincitori. I nomi saranno annunciati entro fine gennaio 2021.

Il progetto S+T+ARTS in Piemonte però non si conclude con la open call, ma ci sono altri due progetti pronti a partire e di cui vi racconteremo nei prossimi mesi: il Prize S+T+ARTS for Social Good dedicato ad artisti italiani, che sarà lanciato a febbraio 2021 e l’Urban Future Fest, che si svolgerà a fine maggio 2021, un momento per condividere con la città i risultati di questa prima sperimentazione.  

Se non volete perdere le novità sul progetto S+T+ARTS

Continuate a seguirci sui social media e iscrivetevi alla nostra newsletter!