Chi ha vinto la Call per Artisti under 26?

Presente Plurale è il tema di Design Your Community 2019  – format ideato da Itinerari Paralleli nel contesto dei Brera Design Days, quest’anno realizzato in partnership con Nesta Italia –  con l’obiettivo di stimolare una riflessione sul tema delle comunità pluriculturali, considerando come le migrazioni e l’incontro tra diverse culture stanno ridisegnando i tratti delle città contemporanee.

Il progetto artistico si articola su due livelli:  Open Studio, che vedrà le artiste Muna Mussie, Selamawit Biruk, Rossella Schillaci abitare per 4 giorni la suggestiva location della Chiesa del Carmine a Milano; Call per artisti under 26, con l’obiettivo di  coinvolgere le nuove generazioni di artisti ad esprimere le proprie idee e visioni.

Abbiamo selezionato i tre vincitori che saranno accompagnati nel percorso di produzione ed esporranno il proprio lavoro nella Chiesa del Carmine durante i giorni dell’Open Studio.

Tra le proposte ricevute abbiamo scelto di  premiare quelle che si sono distinte per una serie di criteri, in particolare: la pertinenza alle tematiche che informano il concept di Presente Plurale; il potenziale di espressione di un punto di vista nuovo, genuino e fedele al percorso dell’artista proponente.

In questo blog siamo felici di presentarvi le tre artiste con cui collaboreremo alla produzione della mostra che si svolgerà dal 7 al 10 ottobre a Milano

Le vincitrici della call

Priscilla Sagoe è nata a Montichiari (BS) nel 1995. Dopo gli studi di  Architettura e Arredamento all’Istituto d’Arte Giulio Romano, consegue la laurea in Arti Visive presso la Libera Accademia di Belle Arti. 

Figlia di immigrati ghanesi, Priscilla dedica la sua ricerca artistica al tema dell’identità: attraverso l’arte, infatti, prova a comprendere e a convivere con il dualismo che contrassegna l’appartenenza a due mondi diversi. 

Presenterà un’installazione ispirata da studi di marketing sui colori associati alla morte in diverse culture. Il lavoro, inoltre,  si evolverà nel corso dell’esposizione, soggetto alle trasformazioni impresse dall’interazione con il pubblico.

Sara Luna Zuin è una studentessa iscritta all’ultimo anno del Liceo Artistico di Venezia. Appassionata di pittura e fotografia, negli ultimi anni utilizza questo strumento per documentare  “Voci dal Mondo”, un coro multietnico di Mestre che ha l’obiettivo di promuovere l’inclusione sociale attraverso la musica e il canto. 

È proprio una parte di questa documentazione che sarà presentata in mostra, con l’obiettivo di far emergere la peculiarità delle individualità e delle diverse provenienze che convivono e confluiscono in un’unica voce.

Silvia Sciarra nasce a Tarquinia nel 1996. Dopo la laurea in Arti Multimediali e Tecnologie, si iscrive al corso specialistico in Fotografia Editoriale, che attualmente frequenta presso l’Accademia di Belle Arti di Roma. 

Il suo lavoro si concentra sull’indagine della dimensione sociale attraverso la fotografia, che utilizza per catturare i momenti intimi e semplici della quotidianità.

Sono un esempio gli scatti realizzati presso “Casa Scalabrini 634”, centro per l’accoglienza di migranti e rifugiati, che Silvia sta documentando in un reportage antropologico. Le foto formeranno, così, un mosaico di storie e una parte sarà esposta alla Chiesa del Carmine. 

L’arte come strumento di indagine del presente

Crediamo che i linguaggi artistici siano un mezzo privilegiato per ragionare sulla complessità del nostro tempo, portando alla luce tanto le idiosincrasie, quanto i punti in comune tra culture diverse. 

Design Your Community | Presente Plurale sarà, quindi,  un momento per confrontarsi su queste tematiche.

Sia il lavoro degli artisti coinvolti, sia il contributo di chiunque vorrà partecipare ai dibattiti e ai workshop, sarà prezioso per il valore di questo progetto.

Seguiteci per scoprire il ricchissimo programma che abbiamo preparato dal 7 al 10 Ottobre!